Blog Post Riattivare l’altopiano del Laceno

Riattivare l’altopiano del Laceno
Giu

8

2019

Riattivare l’altopiano del Laceno

Un modo intelligente per conoscere a fondo un territorio e adottare le giuste soluzioni o iniziative è senza dubbio lo studio!
Lo studio è il punto focale di questo workshop, qualcuno può pensare che possa essere riduttivo, ma solo dopo un’attenta analisi si puo’ intervenire con progetti ed iniziative mirate e senza brancolare nel buio.
Il workshop ” Riattivare l’Altopiano del Laceno” è organnizzato dal dipartimento di architettura dell’Università Federico II di Napoli in collaborazione con il comune di Bagnoli Irpino, con la partnership dell’Acca Software e con il patrocino di Confindustria Avellino e dell’Ordine degli Architetti di Avellino. L’iniziativa concentrerà la propria attenzione sull’interazione architettura-natura-paesaggio, considerata come la risorsa principale su cui fondare le possibili strategie di riattivazione delle aree interne. La scelta dell’area naturale del laceno come area-studio si inquadra nell’ambito della Strategia Nazionale per le aree Interne di cui il Progetto Pilota Alta irpinia è una delle azioni in itinere. Quella dell’altopiano del Laceno è un’area in cui il paesaggio da sfondo diventa figura, in cui i sistemi insediativirispondono in primo luogo alla geografia, che ha segnato l’infrastruttura primigenia: le vie dell’acqua. La riattivazione dell’altopiano richiede innanzitutto un atto conoscitivo, capace di contemplare le risorse, i conflitti, le visioni, per innascare con metodologie proprie della ricerca-azione, processi di ascolto degli attori locali e di partecipazione della comunità, che hanno la necessità di riappropriarsi della bellezza del suo paesaggio straordinario.
  L’altopiano diverrà oggetto di studio e ricerca per le tesi di 20 laureandi. A coordinare il progetto la professoressa Adelina Picone.